L’ORO tra curiosità e storia

Lo sapevi che ….?  ORO

  • inizialmente si pensava che l’oro fosse incorruttibile, eterno, inalterabile, poi avvenne la disillusione! Nel 1700 fu scoperto il primo reagente dell’oro, una miscela di acido cloridrico e acido nitrico. Ma il mito non venne minimamente destabilizzato!

  • tra le sue proprietà fisiche ci sono la duttilità, cioè la docilità con la quale si lascia ridurre senza spezzarsi in fili sottilissimi, la malleabilità, termine che deriva dal latino malleus, il martello con il quale si effettuava l’operazione di battitura.

  • L’oro essendo un metallo tenero non può essere impiegato da solo per la fabbricazione di gioielli perché non ne verrebbe garantita la durata. Per questo motivo, salvo rare eccezioni, è associato ad altri metalli che ne conferiscono la necessaria durezza (leghe).ù

 

  • I metalli comunemente usati nelle leghe sono: rame, argento, palladio che con un dosaggio calibrato donano anche delle colorazioni specifiche (oro giallo, oro rosa, oro bianco ecc.)

L’oro si presta anche a innumerevoli utilizzi oltre al tipico gioiello o lingotto chiuso nei caveau di una banca, si presta:

ad un uso odontoiatrico,

nella ricerca spaziale,

nell’elettronica

nelle telecomunicazioni,

nell’edilizia, unito al vetro per aumentare il potere isolante,  per ricoprire cupole o intere facciate di chiese e palazzi d’epoca o per decorare cancellate di regge sontuose.

Con l’oro si arricchiscono pregiati lavori artigianali in legno, pelle e porcellana.

Qualche curiosità?18789576_10210610843529013_394877441_o

Un pianoforte d’oro troneggia nel soggiorno di una singolare e ricchissima signora di Hollywood.

In un albergo di Tokyo è installata una vasca completamente d’oro a 22 carati a forma di Fenice, del peso di 143 kg. Gli ospiti possono servirsene per farsi un bagno di 2 minuti sborsando più di 200 dollari Usa.

L’oro è un eccellente conduttore di energia, ed è stato impiegato per l’agopuntura da secoli.

La splendida storia dell’ORO comincia non meno di 7.000 anni fa, un metallo all’epoca ritenuto incorruttibile, eterno e luminoso come il sole, ritenuto il prezioso dono di un Dio sconosciuto.

All’oro furono attribuiti valori simbolici che la sua rarità non poté che avallare, simboli di supremazia e emblema del potere.

Per lungo tempo l’oro rimase nascosto nel cuore della Terra ma l’erosione degli agenti atmosferici, le eruzioni vulcaniche e le acque fluviali sgretolarono la parte rocciosa facilmente trascinabile dalle acque. Iniziò quindi la famosa febbre dell’oro grazie alla quale numerosi ricercatori d’oro scandagliarono rive dei fiumi alla ricerca di questo materiale. Si passò poi ad organizzate società minerarie atte all’estrazione di questo prezioso metallo.

Il fascino dell’oro si è mantenuto anche ai giorni nostri, anche se spesso i ritmi frenetici della vita quotidiana e le difficoltà economiche ci portano a farne un uso centellinato.

L’oro è il sovrano dei sovrani.
(Rivarol)

 

Look da Oscar

Che Oscar questi Oscar !oscar

Uno sfoggio di abiti meravigliosi all’insegna della raffinatezza, semplicità  ed eleganza: da Nicole Kidman, Emma Stone, Michelle Williams, Isabelle Huppert a Viola Davis

E poi il fascino della donna senza tempo  Meryl Streep, una dolcezza squisita, di classe, professionista, emozionante … nonostante Trump!

In questo link di Vanity Fair Vanity Fair Red Carpet troverete una carrellata di questi fantastici abiti e gioielli indossati agli Oscar.

E poi che dire degli attori … complimenti alle mamme!

Le nomination mi hanno  un po’ delusa. Ritengo che questo tanto decantato film LA LA LAND in realtà abbia vinto molto più del dovuto.

La mitica gaffe mi ha rianimato. Ha vinto MOONLIGHT un film con una intensa storia sulla vita di un ragazzino afroamericano omosessuale  che cerca di trovare il proprio posto nel mondo tra i difficili quartieri di Miami.

Perché in questo periodo di totale apatia soprattutto tra i ragazzi è importante dare evidenza ai film che ti trasmettono qualcosa, valori veri,  sentimenti che ci fanno crescere e riflettere anche dopo giorni. Alla fine ci arricchiscono, ci lasciano il segno.

La La Land, a mio parere, è la classica storia d’amore, decisamente fuori dalla realtà in cui viviamo, perfetta per i romantici incalliti e i sognatori.

E poi che dire …

javier-bardem-png

…Javier Bardem ….

è Javier Bardem …

che uomo!

 

 

Frida Kahlo

Piccola biografia:

“Frida on White Bench,” photograph by Nickolas Muray, 1939. Submitted image
“Frida on White Bench,” photograph by Nickolas Muray, 1939. Submitted image

Magdalena Carmen Frida Kahlo nasce in Messico nel 1907. Figlia di un pittore, uomo semplice e amante della musica e letteratura, fin da piccola dimostra di essere la figlia più vivace e ribelle. Crescendo manifesta uno spiccato talento artistico ed uno spirito indipendente, passionale e anticonvenzionale.

Nonostante una vita fisicamente e psichicamente travagliata a causa di un brutto incidente, Frida si dedica con passione alla pittura. Grazie all’illustre pittore Diego Rivera, che la prende sotto la sua ala, viene introdotta nel mondo politico e culturale del Messico. I due si innamorano e Frida decide di sposarlo pur conoscendo l’inclinazione del marito ai tradimenti a cui lei risponderà allo stesso modo. Con il marito trascorre anni tormentati durante i quali si separano e riavvicinano.

Muore nel 1954 nella sua casa in Messico. Una casa semplice  che rispecchia il suo modo di essere, colorata, piena di sole e luce, piena di vita e forza interiore.

La rivoluzione è l’armonia della forma e del colore e tutto esiste, e si muove, sotto una sola legge: la vita

Le sue opere sanno trasmettere la passione, la forza, il coraggio che rappresentano Frida stessa, esercitando un fascino artistico e un forte impatto emotivo.

Crediamo sia per questo messaggio, che lei e le sue opere trasmettono, che fanno di Frida un personaggio interessante, coinvolgente e intrigante.

bracciale-frida-2bracciale-frida

A tale proposito abbiamo voluto rendere un piccolo omaggio a Frida con l’intento di

augurare a tutte le donne

di riuscire a vivere la propria vita appieno, al di là  delle convenzioni,

di riuscire a superare le proprie paure, i propri limiti e

trovare il coraggio di esprimere se stesse …

Forza donne!

E tu sei diverso?

Non so se capita anche a voi ma a volte non avete la sensazione di vivere in un mondo in cui l’essere/apparire tutti uguali, stereotipati sia la cosa più importante ?

E’ come se avessimo paura di farci conoscere per quello che davvero siamo, perché il giudizio degli atri temiamo possa destabilizzarci, perché confonderci nella massa ci fa sentire più protetti … ma da cosa???

Noi italiani siamo il popolo più diffidente di tutti !!! Qualcuno sostiene che le origini di questa diffidenza siano da cercare nella reputazione “dell’italiano medio” famoso per tentare di fregare il prossimo, ma ancora una volta questo pensiero ci fa cadere vittima dei preconcetti che ci hanno inculcato.

Vogliamo parlare dei messaggi pubblicitari?

Del fatto che anche il nostro governo ci vuole tutti sottomessi e penalizza eventuali iniziative professionali e/o imprenditoriali? Ci dice …” no guarda qualsiasi attività/iniziativa tu abbia se vuoi metterti in proprio mi devi pagare un mondo di tasse, farai la fame i primi anni ma se riuscirai a sopravvivere forse ti rimarrà lo stretto indispensabile per riuscire a mangiare tu e la tua famiglia senza troppi extra …. Sai com’è … altrimenti se non te la senti non fare nulla … vai a lavorare, se riesci a trovare un lavoro da dipendente, così sei costretto a seguire le nostre regole … “ Che schifo!!!

Perché il problema non è la mancanza di iniziativa, di voglia di fare, di nuove sperimentazioni o di nuove attività creative o professionali che hanno il desiderio di nascere e crescere, …. NOOOOOOOO il problema, oltre ad un governo che non ti agevola,  è il percepito della gente ….. se non sei già conosciuto o non ti chiami Onassis, fondamentalmente non sei affidabile!!!

Ma come faccio ad essere conosciuto se non mi dai un po’ di fiducia?

Sperimentami!

Mettimi alla prova!

E solo dopo potrai fare una scelta!

We don’t need no thought control       pink_floyd_the_wall_bob_geldof_alan_parker_014_jpg_umcg

dicevano i Pink Floyd in Another Brick in the Wall

Anch’io mi sono sentita coinvolta in questo turbine che purtroppo  la società ci impone. Ho lavorato per più di 20 anni in una nota azienda che opera a livello nazionale finché mi sono sentita stretta e ho aperto gli occhi. Così ho deciso di cambiare, di mettermi alla prova, di sperimentare una nuova attività insieme alla mia amica e socia con la quale stiamo cercando di farci conoscere e soprattutto far conoscere il nostro prodotto.

vif-argent

Ci stiamo provando nel nostro piccolo stiamo creando accessori alternativi e d’impatto … sicuramente di nicchia … ma che fatica !!!

DIAMOCI UNA POSSIBILITA’!

Spetta solo a noi cambiare le cose!

pecore

Noi non smetteremo mai di crederci!

PERCHE’ LA PASSIONE E’ ARTE

io so’ che se l’ odore fosse visibile, come lo è il colore, vedrei un giardino d’ estate nelle nubi dell’ arcobaleno… Robert Bridges

 

Questa nuova collezione di orecchini sono stati esposti in anteprima presso l’ART SOCIAL GALLERY di Corso Mameli 54 Brescia insieme ad altre nostre realizzazioni.

Perché la creatività è arte, la natura è arte, la passione è arte …

ART Social Gallery è una bellissima e innovativa realtà in Brescia città. Ci voleva qualcosa di prettamente “artistico”, che coinvolgesse e mettesse in mostra, come meritano, tanti artisti che per ragioni diverse non ne hanno ancora avuto la possibilità.

In una città come Brescia, troppo spesso grigia, ci voleva una sferzata di colore e di forme in movimento. Anche Vanitage. Gioielli Aritstici, fa parte di questo bel gruppo di artisti: è bello potere condividere in maniera “effettiva” la passione per l’ arte.

Da visitare assolutamente con occhi di… meraviglia!

Se volete un’anteprima entrate nel sito per lustrarvi gli occhi http://artsocialgallery.com/ oppure visitate la loro pagina facebook https://www.facebook.com/ARTsocialgallery/?fref=ts

esposizione-1 esposizione-2 esposizione-3

 

 

 

 

NOI CHE AMIAMO IL LAGO DI GARDA

Il  nostro bel lago di Garda quest’anno ci ha ospitato spesso durante i nostri eventi e lì abbiamo lasciato un pezzetto di cuore.

gardone5gardone4

Salò meta turistica scelta per la classica lunga passeggiata tra bar e ristoranti tipici e Gardone Riviera piccolo paese a picco sul lago particolarmente amato dagli stranieri perché molto contenuto e il panorama ti dona una calma quasi mistica, silenziosa e rigenerante.

Continua a leggere NOI CHE AMIAMO IL LAGO DI GARDA

OTTOBRE

“Rosso, porpora, giallo, mischiato al verde e marrone, anelo ai caldi colori dell’autunno, come una coperta a scaldare i miei sogni, le mie speranze per custodirli per tutto l’inverno”

(Stephen Littleword)

Com’è successo? Siamo già in Ottobre???

Eppure ci piace … perché se a Settembre ancora ci aggrappiamo forte all’estate come a non volerla lasciar andare, a Ottobre … ci arrendiamo.

E’ una rassegnazione consapevole che è il momento di “ricominciare” , tutto riparte …

Per noi è il mese più rassicurante perché nonostante la vita  un pò frenetica i nostri sensi vengono appagati dai sapori, profumi e colori caldi che ci regala l’autunno… le castagne, le zucche, i melograni, i colori delle foglie, il senso di calore casalingo ci riempiono il cuore.

E perché no, spazio a nuove ispirazioni a tema con colori autunnali … A breve le news!

autunno

Eppure Ottobre è anche il mese che festeggia la ricorrenza più contestata e controversa di questi ultimi anni … la festa di Halloween !

Halloween si o Halloween no?

Questa festa divide l’opinione pubblica in modo molto netto, chi la considera una festa diseducativa e paurosa chi invece sostiene che stimoli la fantasia dei bambini spronandoli ad affrontare le proprie paure.

Sicuramente è una festa che poco ci appartiene ma non possiamo far finta che non esista, ne siamo tutti coinvolti.

Al di là delle opinioni e delle mode riteniamo che questa festa debba essere vissuta per quello che è, con leggerezza, un’occasione per divertirsi e fantasticare tra scherzetti e caramelle.

Per questo motivo quest’anno abbiamo deciso di partecipare all’evento “CASTAGNE, STREGHE E … DINTORNI” a Rovenna (Cernobbio- Como) dove troverete caldarroste calde, prodotti tipici locali, l’intero paese e banchi in festa ….. venite a trovarci. non potete mancare!

il-cerchio-delle-streghe

Questo è il link dell’evento https://www.facebook.com/events/843747335771397/ Continua a leggere OTTOBRE

Ci conosciamo?

 

 

Perché diciamo la verità …. è ora di “METTERCI LA FACCIA”….

Siamo Veronica e Paola, 2 amiche appassionate d’ arte e accessori al femminile e abbiamo trovato nel mondo Miyuki il modo di trasformare una semplice ispirazione in un ornamento prezioso.

Abbiamo fatto percorsi di vita molto differenti ma il destino, che ci ha fatto incontrare, ha scelto per noi ricordandoci quanto nella diversità si possano trovare interessi, inclinazioni e passioni comuni.

Questo concetto di Diversità come Unicità vissuta sulla nostra pelle, ci ha dato l’ispirazione per trasmettere  anche ai nostri gioielli artistici la stessa impronta.

L’amore per la natura e per l’arte è la leva che ogni giorno ci spinge a cercare nuove idee, nuove forme, nuovi colori.

Natura perché il disegno floreale appaga, addolcisce, calma e seduce.

Arte intesa come espressione artistica in ogni sua forma, dal quadro, al disegno, alla fotografia, alla lavorazione di ceramiche, vetri artistici, legno, metallo e ……  spazio alla fantasia, alla condivisione e nuove collaborazioni!

Vanitage, espressione che abbraccia la vanità femminile e il mondo del gioiello antico (Vintage), sposa quindi ogni espressione artistica creando monili ispirati ai richiami più antichi e a stili più contemporanei, vanitosi e capricciosi.

La passione e la fantasia non ci manca!

E poi non poteva mancare la nostra mascotte, Lizzie, fedele compagna di viaggio durate i nostri eventi all’aperto, sempre pronta a farsi riempire di coccole … se la guardi negli occhi ti rapirà il cuore!