LE FLEUR ROUGE

La mia matita, un quaderno e un disegno che prende forma

FLEUR ROUGE 3
Fleur Rouge
un fiore, delle foglie
un bouquet
una linea che diventa ramo
… ricciolo
un altro e poi
l’ immagine di un decoro plasmato sulla pelle
… Magnifico
… un gioiello non gioiello che va oltre
… un’ arte floreale di impatto visivo, che sorprende
…. elegante nelle sue linee essenziali
Il colore.. pieno, vivace…d’impatto….a completare la perfetta sincronia di semplicità, forma e colore.
Perché il design di un gioiello nasce da dentro …

 

 

Frida Kahlo

Piccola biografia:

“Frida on White Bench,” photograph by Nickolas Muray, 1939. Submitted image
“Frida on White Bench,” photograph by Nickolas Muray, 1939. Submitted image

Magdalena Carmen Frida Kahlo nasce in Messico nel 1907. Figlia di un pittore, uomo semplice e amante della musica e letteratura, fin da piccola dimostra di essere la figlia più vivace e ribelle. Crescendo manifesta uno spiccato talento artistico ed uno spirito indipendente, passionale e anticonvenzionale.

Nonostante una vita fisicamente e psichicamente travagliata a causa di un brutto incidente, Frida si dedica con passione alla pittura. Grazie all’illustre pittore Diego Rivera, che la prende sotto la sua ala, viene introdotta nel mondo politico e culturale del Messico. I due si innamorano e Frida decide di sposarlo pur conoscendo l’inclinazione del marito ai tradimenti a cui lei risponderà allo stesso modo. Con il marito trascorre anni tormentati durante i quali si separano e riavvicinano.

Muore nel 1954 nella sua casa in Messico. Una casa semplice  che rispecchia il suo modo di essere, colorata, piena di sole e luce, piena di vita e forza interiore.

La rivoluzione è l’armonia della forma e del colore e tutto esiste, e si muove, sotto una sola legge: la vita

Le sue opere sanno trasmettere la passione, la forza, il coraggio che rappresentano Frida stessa, esercitando un fascino artistico e un forte impatto emotivo.

Crediamo sia per questo messaggio, che lei e le sue opere trasmettono, che fanno di Frida un personaggio interessante, coinvolgente e intrigante.

bracciale-frida-2bracciale-frida

A tale proposito abbiamo voluto rendere un piccolo omaggio a Frida con l’intento di

augurare a tutte le donne

di riuscire a vivere la propria vita appieno, al di là  delle convenzioni,

di riuscire a superare le proprie paure, i propri limiti e

trovare il coraggio di esprimere se stesse …

Forza donne!

E tu sei diverso?

Non so se capita anche a voi ma a volte non avete la sensazione di vivere in un mondo in cui l’essere/apparire tutti uguali, stereotipati sia la cosa più importante ?

E’ come se avessimo paura di farci conoscere per quello che davvero siamo, perché il giudizio degli atri temiamo possa destabilizzarci, perché confonderci nella massa ci fa sentire più protetti … ma da cosa???

Noi italiani siamo il popolo più diffidente di tutti !!! Qualcuno sostiene che le origini di questa diffidenza siano da cercare nella reputazione “dell’italiano medio” famoso per tentare di fregare il prossimo, ma ancora una volta questo pensiero ci fa cadere vittima dei preconcetti che ci hanno inculcato.

Vogliamo parlare dei messaggi pubblicitari?

Del fatto che anche il nostro governo ci vuole tutti sottomessi e penalizza eventuali iniziative professionali e/o imprenditoriali? Ci dice …” no guarda qualsiasi attività/iniziativa tu abbia se vuoi metterti in proprio mi devi pagare un mondo di tasse, farai la fame i primi anni ma se riuscirai a sopravvivere forse ti rimarrà lo stretto indispensabile per riuscire a mangiare tu e la tua famiglia senza troppi extra …. Sai com’è … altrimenti se non te la senti non fare nulla … vai a lavorare, se riesci a trovare un lavoro da dipendente, così sei costretto a seguire le nostre regole … “ Che schifo!!!

Perché il problema non è la mancanza di iniziativa, di voglia di fare, di nuove sperimentazioni o di nuove attività creative o professionali che hanno il desiderio di nascere e crescere, …. NOOOOOOOO il problema, oltre ad un governo che non ti agevola,  è il percepito della gente ….. se non sei già conosciuto o non ti chiami Onassis, fondamentalmente non sei affidabile!!!

Ma come faccio ad essere conosciuto se non mi dai un po’ di fiducia?

Sperimentami!

Mettimi alla prova!

E solo dopo potrai fare una scelta!

We don’t need no thought control       pink_floyd_the_wall_bob_geldof_alan_parker_014_jpg_umcg

dicevano i Pink Floyd in Another Brick in the Wall

Anch’io mi sono sentita coinvolta in questo turbine che purtroppo  la società ci impone. Ho lavorato per più di 20 anni in una nota azienda che opera a livello nazionale finché mi sono sentita stretta e ho aperto gli occhi. Così ho deciso di cambiare, di mettermi alla prova, di sperimentare una nuova attività insieme alla mia amica e socia con la quale stiamo cercando di farci conoscere e soprattutto far conoscere il nostro prodotto.

vif-argent

Ci stiamo provando nel nostro piccolo stiamo creando accessori alternativi e d’impatto … sicuramente di nicchia … ma che fatica !!!

DIAMOCI UNA POSSIBILITA’!

Spetta solo a noi cambiare le cose!

pecore

Noi non smetteremo mai di crederci!

PERCHE’ LA PASSIONE E’ ARTE

io so’ che se l’ odore fosse visibile, come lo è il colore, vedrei un giardino d’ estate nelle nubi dell’ arcobaleno… Robert Bridges

 

Questa nuova collezione di orecchini sono stati esposti in anteprima presso l’ART SOCIAL GALLERY di Corso Mameli 54 Brescia insieme ad altre nostre realizzazioni.

Perché la creatività è arte, la natura è arte, la passione è arte …

ART Social Gallery è una bellissima e innovativa realtà in Brescia città. Ci voleva qualcosa di prettamente “artistico”, che coinvolgesse e mettesse in mostra, come meritano, tanti artisti che per ragioni diverse non ne hanno ancora avuto la possibilità.

In una città come Brescia, troppo spesso grigia, ci voleva una sferzata di colore e di forme in movimento. Anche Vanitage. Gioielli Aritstici, fa parte di questo bel gruppo di artisti: è bello potere condividere in maniera “effettiva” la passione per l’ arte.

Da visitare assolutamente con occhi di… meraviglia!

Se volete un’anteprima entrate nel sito per lustrarvi gli occhi http://artsocialgallery.com/ oppure visitate la loro pagina facebook https://www.facebook.com/ARTsocialgallery/?fref=ts

esposizione-1 esposizione-2 esposizione-3

 

 

 

 

COME ESEGUIRE LA TECNICA PEYOTE

Buongiorno mondo!

Lunedì un po’ grigio direi ma la passione per la nostra arte non ci fa mollare mai!

Oggi vorrei parlarvi della principale  tecnica base che utilizziamo per creare i nostri Gioielli, la tecnica PEYOTE.

Questa tecnica  prende il nome dall’omonimo cactus Peyote utilizzato dagli indiani d’America durante la cerimonia del Peyote. Questa sostanza produceva effetti allucinogeni.

La leggenda dice che ……………………………………….  “chi si avvicina a questa tecnica risente dei medesimi effetti rimanendone per sempre abbagliati!

E’ una tecnica di tessitura di perline a mano, con ago e filo specifici, senza aiuto del telaio o di altri macchinari.

PEYOTE PARI

peyote-pari

Si parte con una prima infilatura di un numero pari di perline  e poi si passa alla tessitura inserendo una perlina alla volta ad incastro.

Si porta la fila di perline verso la fine del filo, lasciando circa 5 cm di filo libero, si prende una perlina alla volta e si parte con la tessitura. Ogni nuova perlina deve esse posizionata saltando la prima che incontra e infilando l’ago nella seconda perlina e tirare il filo. La perlina appena inserita si disporrà in parte alla prima perlina della prima infilata. Si continua fino alla fine del giro.

Alla fine del giro si tornerà indietro con la stessa tecnica che ora sarà più semplice perché l’incastro è più intuitivo in quanto le perline sono già disposte in modo  sfalsato.

Ci vuole tanta pazienza e passione ma partendo da questa tecnica base si può spaziare con la fantasia per creare Gioielli come questi:

celebrity

Visita la nostra pagina facebook vanitagegioielliartistici