Oh Estate!

fragoleOh estate
abbondante,
carro
di mele
mature,
bocca
di fragola
in mezzo al verde,
labbra
di susina selvatica,
strade
di morbida polvere
sopra
la polvere,
mezzogiorno,
tamburo
di rame rosso,
e a sera
riposa
il fuoco,
la brezza
fa ballare
il trifoglio, entra
nell’officina deserta;
sale
una stella
fresca
verso il cielo
cupo,
crepita
senza bruciare
la notte
dell’estate.

P. Neruda

Ma non danno Miss Marple in tv?

Dicono che ad Aprile sia dolce dormire … 51pshpJ+q0L

le piogge e i temporali di questi giorni ci stimolano a stare sotto le copertine … con una calda tisana … e un bel giallo …

 

 

…il temporale

…io e

…Miss Marple

 

 

 

Dopo la pioggia (Gianni Rodari)

Dopo la pioggia viene il sereno, brilla in cielo l’arcobaleno: è come un ponte imbandierato e il sole vi passa, festeggiato. È bello guardare a naso in su le sue bandiere rosse e blu. Pero’ lo si vede – questo e’ il male – soltanto dopo il temporale. Non sarebbe piu’ conveniente il temporale non farlo per niente? Un arcobaleno senza tempesta, questa si che sarebbe una festa. Sarebbe una festa per tutta la terra fare la pace prima della guerra.

 

Che fascino il Giappone

Il Giappone è sempre stato simbolo di armonia, di equilibrio, di calma e meditazione.

Un popolo molto rispettoso di ogni tipo di religione, legato a cerimonie rituali e nonostante le influenze occidentali conserva con orgoglio la propria cultura.

Quando pensiamo al Giappone ci vengono in mente le immagini dei meravigliosi giardini karesansui-giardini-roccia-giapponesi-zen-51.jpgZen dove l’armonia si sposa con la precisione della natura. Si tratta di giardini progettati per creare un ambiente rilassante ed ordinato agevolando la meditazione e la concentrazione. La sabbia formata da granito bianco è capace di dare luce all’ambiente; il rastrello viene usato per creare delle linee dei disegni sul terreno utili alla contemplazione e ricchi di significato; l’acqua sotto forma di cascate o fontanelle ha un ruolo molto importante e viene studiata in modo che infrangendosi sui sassi faccia il giusto suono per agevolare il rilassamento; gli alberi , sempre perfettamente potati, esprimono un senso di perfezione e ordine.

Ogni giardino deve avere un perfetto equilibrio, troppa acqua potrebbe far versare troppe lacrime, alberi e staccionate in legno allontanano l’energia negativa, non si usano piante spinose perché portano energia negativa … affascinante!

E poi  … la cerimonia del the … rito antichissimo tutt’oggi praticato nasconde una vera e propria filosofia di vita.

cerimona de te.jpgLa leggenda narra che un monaco Buddista Bodhidharma nel VI secolo fu l’ideatore della pianta del tè: durante i suoi 9 lunghi anni di meditazione per timore di addormentarsi e venire meno al suo impegno decise di tagliarsi le palpebre che caddero sul terreno dando vita alla pianta del tè.

In effetti il tè viene usato per evitare l’assopimento mantenendo viva l’attenzione e la concentrazione durante la meditazione. L’ideatore della cerimonia del te fu Murata Shuko, tale cerimonia prevede l’assoluto silenzio e viene effettuata con gesti fissi e lentissimi per indurre una meditazione più profonda.

E poi ancora …  gli origami, le arti marziali, i disegni Manga, lo Shiatsu, la vestizione del Kimono … è un mondo affascinante di cui parlare per ore.

Se siete appassionati, curiosi  o se volete semplicemente approfondire queste tematiche non potete perdere il meraviglioso evento “Giappone nel Chiostro” a Brescia dal 31 Marzo al 2 Aprile presso il Chiostro del Museo Diocesano in via Gasparo da Salò 13.

Nel link che vi riporto Giappone nel Chiostro  potrete trovare il programma completo. Tre date ricche di appuntamenti: mostre, concerti, trattamenti di Tao Shiatsu, worshop, dimostrazioni, conferenze, cerimonia del Tè, esibizioni di arti marziali, vestizione del kimono, stand gastronomico e mostre mercato.

Ovviamente ci saremo anche noi con il nostro banco di Gioielli, dato che  le microperle in vetro Miyuki, perfettamente calibrate e di ottima qualità, che noi utilizziamo per creare i nostri Gioielli vengono proprio dal Giappone. Questa arte si sposa infatti molto bene con la cultura giapponese in quanto necessita di notevole precisione ma anche di molta pazienza vista la lentezza della realizzazione.

 Approfittane per l’occasione offriamo una promozione del 10% su tutta la collezione.

Ti aspettiamo!

 

 

Ci risiamo …..

Che fatica alzarsi stamattina!

Dopo un fine settimana di pieno lavoro …mumble ... mumble ...

se comincio a pensare alla lista delle cose da fare ….

tornerei nel letto …

 

Un lunedì  intenso????? noooooooo

Ok …. pronti???????

Viaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa … spesa da fare, casa da pulire, manicaretti da cucinare , lavatrici da far partire e in mezzo a questo gran bel progettino giornaliero magari incastrare anche il nostro lavoro … nuovi orecchini colorati per l’estate, nuove idee di bracciali di prossima realizzazione e qualche commissioni da evadere … controllare la posta, sito, blog, pagina facebook, pianificare la settimana lavorativa … solo a parlarne mi sento già stanca !risata

Perché noi donne amiamo l’dea di lavorare da casa, ci da la sensazione di libertà, di autonomia,  ma solo quando lo facciamo davvero ci rendiamo conto di ciò che significa ….

E a sera quando il marito rientra ti dice non sarai mica stanca, sei stata a casa tutto il giorno  …. ???????? !!!!!!!

lunedì 2Lasciamo perdere ….  pensiamo alle gioie della famiglia,

ringraziamo di questa nuova e bella giornata che ci aspetta,

ridiamoci su

e partiamo

… perché a noi donne non ci ferma nessuno !!!

 

E magari ringraziamo anche questa benedetta insonnia che ci regala qualche ora anche la notte per riuscire a finire quello che abbiamo lasciato in sospeso durante il giorno ! risata

Look da Oscar

Che Oscar questi Oscar !oscar

Uno sfoggio di abiti meravigliosi all’insegna della raffinatezza, semplicità  ed eleganza: da Nicole Kidman, Emma Stone, Michelle Williams, Isabelle Huppert a Viola Davis

E poi il fascino della donna senza tempo  Meryl Streep, una dolcezza squisita, di classe, professionista, emozionante … nonostante Trump!

In questo link di Vanity Fair Vanity Fair Red Carpet troverete una carrellata di questi fantastici abiti e gioielli indossati agli Oscar.

E poi che dire degli attori … complimenti alle mamme!

Le nomination mi hanno  un po’ delusa. Ritengo che questo tanto decantato film LA LA LAND in realtà abbia vinto molto più del dovuto.

La mitica gaffe mi ha rianimato. Ha vinto MOONLIGHT un film con una intensa storia sulla vita di un ragazzino afroamericano omosessuale  che cerca di trovare il proprio posto nel mondo tra i difficili quartieri di Miami.

Perché in questo periodo di totale apatia soprattutto tra i ragazzi è importante dare evidenza ai film che ti trasmettono qualcosa, valori veri,  sentimenti che ci fanno crescere e riflettere anche dopo giorni. Alla fine ci arricchiscono, ci lasciano il segno.

La La Land, a mio parere, è la classica storia d’amore, decisamente fuori dalla realtà in cui viviamo, perfetta per i romantici incalliti e i sognatori.

E poi che dire …

javier-bardem-png

…Javier Bardem ….

è Javier Bardem …

che uomo!

 

 

Possibilità

Preferisco il cinema.

Preferisco i gatti.

Preferisco le querce sul fiume Warta.

Preferisco Dickens a Dostoevskij.

Preferisco me che vuol bene alla gente, a me che ama l’umanità.

Preferisco avere sottomano ago e filo.

Preferisco il colore verde.

Preferisco non affermare che l’intelletto ha la colpa di tutto.

Preferisco le eccezioni.

Preferisco uscire prima.

Preferisco parlar d’altro coi medici.

Preferisco le vecchie illustrazioni a tratteggio.

Preferisco il ridicolo di scrivere poesie, al ridicolo di non scriverne.

Preferisco in amore gli anniversari non tondi, da festeggiare ogni giorno.

Preferisco i moralisti che non promettono nulla.

Preferisco una bontà avveduta a una credulona.

Preferisco la terra in borghese.

Preferisco i paesi conquistati a quelli conquistatori.

Preferisco avere delle riserve.

Preferisco l’inferno del caos all’inferno dell’ordine.

Preferisco le favole dei Grimm alle prime pagine.

Preferisco foglie senza fiori che fiori senza foglie.

Preferisco i cani con la coda non tagliata.

Preferisco gli occhi chiari perché li ho scuri.

Preferisco i cassetti.

Preferisco molte cose che qui non ho menzionato

a molte pure qui non menzionate.

Preferisco gli zeri alla rinfusa che non allineati in una cifra.

Preferisco il tempo degli insetti a quello siderale.

Preferisco toccar ferro.

Preferisco non chiedere per quanto ancora e quando.

Preferisco considerare persino la possibilità

che l’essere abbia una sua ragione.

la gioia di scrivere.jpgMeravigliosa poesia della poetessa e saggista polacca Wisława Szymborska premiata con il Nobel nel 1996 e con numerosi altri riconoscimenti.

L’ho scoperta nel 2012, anno della sua morte, le sue poesie sono semplici, vere e dirette, per questo mi hanno lasciato un segno che oggi ho voluto ricordare.

Dalle sue poesie traspare il gusto dell’ironia e dell’umorismo, una personale concezione della poesia e della scrittura che detesta gli eccessi dell’eccellenza e della banalità.

Una poetessa schiva che non ama parlare di sé.

Come tutte le poesie, dà il meglio di se, una tranquilla lenta lettura … sorseggiando una tisana … con una rilassante musica di sottofondo …..

Cosa vuoi di più?

 

 

 

Scoprire il lago di Garda …

E’ ufficialmente iniziata la nostra stagione sul Garda!salo-2

Ieri abbiamo fatto il primo evento del 2017 a Salò, splendido paesino sulle rive del lago. Il tempo clemente ci ha permesso di godere appieno della splendida atmosfera. Il sole poi nella tarda mattinata ci ha scaldato ulteriormente anche il cuore.

Salò una meta per una rilassante passeggiata, splendido panorama, negozi tipici, mercato vintage e una scelta di locali infinita dove ristorarsi un pò.

lago-di-garda-scaliger-castle.jpgMa il lago di Garda ti offre scorci meravigliosi ovunque, è contornato da piccoli paesini caratteristici che accolgono tantissimi turisti da tutto il mondo.

Abbraccia 2 provincie, la sponda veronese e la sponda bresciana, tutte da visitare soffermandoti quà e là e se non hai voglia di usare la macchina puoi approfittare dei traghetti che ti offrono un meraviglioso tour del lago visitando le località principali.

Il lago di Garda ti da l’opportunità di godere di meravigliose passeggiate a piedi e in bicicletta, visitare musei, residenze storiche, assaporare la cucina tipica locale, fare sport quale vela, Vista-sul-Lago-di-Garda.jpgwindsurf, climbing, vie ferrate solitamente nella parte alta del lago dove anche il panorama si fa più roccioso.

Non c’è da meravigliarsi se questa splendida località sia così apprezzata anche all’estero, infatti parlare più lingue è decisamente un valore per  riuscire ad interagire con tutti.

Certe località diventano quasi magiche, vissute anche  all’alba quando il sole sta per fare capolino e i colori dell’acqua vanno dal blu intenso al verde chiaro, e perchè no anche quando il temporale ahimè arriva e ci costringe a smontare tutto velocemente e fuggire prima che l’acqua ed il vento possa rovinare tutto in un attimo, eppure se ti fermi a guardare il panorama anche così … ha fascino!

 Per questo noi amiamooooooooooooooooooo il lago di Garda!

Per chiunque fosse interessato ad approfondire vi forniamo il link Lago di Garda  dove potrete trovare tutte le informazioni per le vostre visite o soggiorni in questa splendida meta turistica !

Tutto è azzurro, come un’ebbrezza improvvisa, come un capo che si rovescia per ricevere un bacio profondo. Il lago è di una bellezza indicibile.

(Gabriele D’annunzio)

 

 

Donna

Nel tuo esserci l’incanto dell’essere,
La vita, tua storia,
segnata dal desiderio d’essere
semplicemente donna!
Nel tuo corpo ti porti,
come nessun altro,
il segreto della vita!
Nella tua storia
la macchia dell’indifferenza,
della discriminazione, dell’oppressione…
in te l’amore più bello,
la bellezza più trasparente,
l’affetto più puro
che mi fa uomo!

(Eliomar Ribeiro de Souza)

Ogni giorno i casi di cronaca ci lasciano l’amaro in bocca …

L’uomo non è più capace di affrontare i rifiuti, la vita quotidiana e trova più facile ammazzare o sfigurare la propria donna, amante, moglie, compagna …

Ci stiamo islamizzando senza rendercene conto … e poi inorridiamo di fronte alla concezione della donna del popolo arabo-islamico …

Cosa stiamo insegnando ai nostri figli?

… Un pensiero a tutte queste donne …

 

 

ANNO NUOVO VITA NUOVA ?!

Ogni anno la stessa frase ma sarà davvero così? Quante volte ci viene detta o la diciamo noi senza averne davvero la convinzione?

Perché è più facile a dirsi che a farsi se aspettiamo che la nuova vita ci venga offerta su un piatto d’argento.Per fortuna questo dipende da noi, che grande forza abbiamo e quale grande responsabilità!

Ci vuole coraggio ma ogni giorno è un piccolo passo verso questa nuova vita. Perché che lo vogliamo o no è un percorso di maturazione, evoluzione, volontà di mettersi in gioco e nel tentativo di viverla appieno noi ci illuminiamo!

Poniti l’obiettivo: piccolo e raggiungibile e una volta raggiunto ponitene un altro è una scala ma un gradino alla volta raggiungi la tua cima.

LW389-MC-Escher-Relativity-19531.jpg

 

Crediamo che Escher , grande artista olandese, rappresenti appieno il senso della vita. 

Questo è uno dei suoi tanti affascinanti capolavori: ma è così, ovunque ti trovi hai un percorso da fare e dipende da te se farlo in salita o in discesa!

 

BUON ANNO

A TUTTI GLI ARTISTI, GLI INDISCIPLINATI, I SOGNATORI, I CONTESTATORI, GLI APPASSIONATI, I CONVENZIONALI, GLI AVVENTUROSI, I REALISTI! …e a chi comunque non si ritrova  nella lista!

Auguriamo a tutti di trovare la vostra scala!

 

C’è tanta gente infelice che tuttavia non prende l’iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l’animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l’avventura. La gioia di vivere deriva dall’incontro con nuove esperienza, e quindi non esiste gioia più grande dell’avere un orizzonte in costante cambiamento, del trovarsi ogni giorno sotto un sole nuovo e diverso. Non dobbiamo che trovare il coraggio di rivoltarci contro lo stile di vita abituale e buttarci in un’esistenza non convenzionale …

(Christopher Mccandless dal film “Into the wild”)

E tu sei diverso?

Non so se capita anche a voi ma a volte non avete la sensazione di vivere in un mondo in cui l’essere/apparire tutti uguali, stereotipati sia la cosa più importante ?

E’ come se avessimo paura di farci conoscere per quello che davvero siamo, perché il giudizio degli atri temiamo possa destabilizzarci, perché confonderci nella massa ci fa sentire più protetti … ma da cosa???

Noi italiani siamo il popolo più diffidente di tutti !!! Qualcuno sostiene che le origini di questa diffidenza siano da cercare nella reputazione “dell’italiano medio” famoso per tentare di fregare il prossimo, ma ancora una volta questo pensiero ci fa cadere vittima dei preconcetti che ci hanno inculcato.

Vogliamo parlare dei messaggi pubblicitari?

Del fatto che anche il nostro governo ci vuole tutti sottomessi e penalizza eventuali iniziative professionali e/o imprenditoriali? Ci dice …” no guarda qualsiasi attività/iniziativa tu abbia se vuoi metterti in proprio mi devi pagare un mondo di tasse, farai la fame i primi anni ma se riuscirai a sopravvivere forse ti rimarrà lo stretto indispensabile per riuscire a mangiare tu e la tua famiglia senza troppi extra …. Sai com’è … altrimenti se non te la senti non fare nulla … vai a lavorare, se riesci a trovare un lavoro da dipendente, così sei costretto a seguire le nostre regole … “ Che schifo!!!

Perché il problema non è la mancanza di iniziativa, di voglia di fare, di nuove sperimentazioni o di nuove attività creative o professionali che hanno il desiderio di nascere e crescere, …. NOOOOOOOO il problema, oltre ad un governo che non ti agevola,  è il percepito della gente ….. se non sei già conosciuto o non ti chiami Onassis, fondamentalmente non sei affidabile!!!

Ma come faccio ad essere conosciuto se non mi dai un po’ di fiducia?

Sperimentami!

Mettimi alla prova!

E solo dopo potrai fare una scelta!

We don’t need no thought control       pink_floyd_the_wall_bob_geldof_alan_parker_014_jpg_umcg

dicevano i Pink Floyd in Another Brick in the Wall

Anch’io mi sono sentita coinvolta in questo turbine che purtroppo  la società ci impone. Ho lavorato per più di 20 anni in una nota azienda che opera a livello nazionale finché mi sono sentita stretta e ho aperto gli occhi. Così ho deciso di cambiare, di mettermi alla prova, di sperimentare una nuova attività insieme alla mia amica e socia con la quale stiamo cercando di farci conoscere e soprattutto far conoscere il nostro prodotto.

vif-argent

Ci stiamo provando nel nostro piccolo stiamo creando accessori alternativi e d’impatto … sicuramente di nicchia … ma che fatica !!!

DIAMOCI UNA POSSIBILITA’!

Spetta solo a noi cambiare le cose!

pecore

Noi non smetteremo mai di crederci!